Giappone adotta legge anti-suicidio

a cura di:

Archiviato in: in
16 Giugno 2006

TOKYO: Il Giappone, con uno dei più alti tassi di suicidi al mondo, ha promulgato ieri una legge per mobilitare governo e impiegati contro questa piaga.

Oltre 32 mila giapponesi (su una popolazione di 120 milioni di persone) si sono suicidati nel 2005, 5 volte più dei decessi dovuti a incidenti stradali.

Il testo legislativo sottolinea la responsabilità del Governo e delle autorità locali nell’applicazione di misure di prevenzione e di aiuto alle famiglie colpite.

La nuova legge chiede ai direttori delle imprese di prestare maggiore attenzione alla salute mentale dei propri impiegati, nonché assistere coloro che hanno già tentato il suicidio. Quasi ¾ dei casi di suicidio l’anno scorso riguardavano degli uomini e circa la metà delle vittime era disoccupato, riferisce la polizia.

Il Giappone vanta uno dei maggiori tassi di suicidio registrati nel mondo industrializzato, 24,1 per 100.000 abitanti, secondo l’Organizzazione Mondiale della Salute (OMS), dopo Russia e Ungheria.

ylenia Rosati

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link