Giappone progetta lancio satellite spia a settembre

20 Luglio 2006

Il Giappone sta pianificando il lancio di un satellite spia a settembre, obiettivo tenere sotto controllo la vicina Corea del Nord. Si tratterà del terzo satellite nipponico per la raccolta di informazioni, dopo un paio di tentativi fatti nel marzo del 2003. Altri due satelliti sono andati persi per il fallimento di un lancio a novembre dello scorso anno. Il lancio avverrà da Tanegashima, nel Giappone meridionale, il 10 settembre, riferisce un funzionario del Centro dell’Intelligence Satellitare. Il satellite sarà in grado di differenziare gli oggetti da un metro o più di diametro, sebbene quelli statunitensi offrano dei migliori livelli di risoluzione. Un divieto sull’uso difensivo della ricerca spaziale in vigore dagli anni ’60 ha ostacolato la capacità dell’Arcipelago di sviluppare degli hardware high-tech. Il Giappone ha progettato il satellite spia in seguito al lancio della Corea del Nord di un missile balistico nel 1998, che sorvolò il Giappone finendo nell’Oceano Pacifico. Il 5 luglio, Pyongyang ha lanciato un’altra serie di missili, mettendo nuovamente in allarme la regione.