Giappone sospende prestiti

a cura di:

Archiviato in: in
24 Marzo 2006

TOKYO: Il Giappone ha sospeso i prestiti in yen alla Cina per la forte tensione ancora esistente tra i due Paesi, riferisce oggi il Financial Times. Questa è la prima volta che una riduzione o un congelamento di prestiti è così legatoa questioni politiche. Shinzo Abe, capo del gabinetto di governo, ha detto che Tokyo "rimanderà la decisione sui prestiti in yen alla Cina per quest’anno fiscale…a causa delle relazioni sino-giapponesi." In passato, il Giappone ha affermato che il crescente potere econonomico della Cina è una chiara dimostrazione che il Paese non ha più bisogno di grandi aiuti finanziari. I passati prestiti giapponesi, pari a 25.7 miliardi di dollari, hanno permesso la realizzazione di gran parte delle infrastrutture presso le maggiori metropoli cinesi costiere.