Giappone: viaggio del premier in Medio Oriente in nome della pace

a cura di:

Archiviato in: in
11 Luglio 2006

TOKYO: Lasciando un Paese messo in allerta dal lancio dei missili nord-coreani, il primo ministro giapponese, Junichiro Koizumi, ¨¨ partito oggi verso il Medio Oriente per rafforzare la pace regionale.

Il Giappone da sempre sente di avere un ruolo speciale come mediatore tra Israele e i Palestinesi.

¡®Ci¨° ¨¨ vero oggi pi¨´ che mai£¬date le crescenti tensioni nell¡¯area da quando il gruppo militante di Hamas ha preso il potere nei territori palestinesi a marzo¡¯, ha dichiarato il ministro degli Esteri giapponese.

Koizumi incontrer¨¤ il premier israeliano, Ehud Olmert e il presidente palestinese Mahmoud Abbas, prima di dirigersi in Giordania per dei colloqui con il Re Abdullah.

¡°Il Giappone pu¨° aiutare la regione in un modo diverso dall¡¯Occidente, sotto forma di aiuti umanitari e assistenza per migliorare la vita della popolazione.¡±

Il 15 luglio, si recher¨¤ al summit del G8 in Russia, per discutere anche della questione nord-coreana e iraniana.

Israele, che ha lanciato un¡¯offensiva nella Striscia di Gaza, dopo che degli uomini armati palestinesi hanno rapito un soldato israeliano lo scorso mese, ha giurato di proseguire con gli attacchi aerei e terrestri.

¡°Non ¨¨ vero che ora l¡¯atmosfera nel Medio Oriente non ¨¨ aperta alle discussioni, ma la strada su cui si trovano entrambe le nazioni resta la stessa, e i colloqui sono l¡¯unica soluzione¡±, sostiene il ministro degli Esteri nel corso di un briefing prima del viaggio.

Il Giappone ¨¨ il secondo maggiore fornitore di aiuti ai territori palestinesi dopo gli Stati Uniti, e Koizumi intende aiutare la Palestina soprattutto attraverso organizzazioni internazionali.

Secondo gli analisti, Koizumi potrebbe sfruttare la visita come distrazione da altre aree dove la sua diplomazia non sta andando bene, in particolare nell¡¯ambito delle relazioni del Giappone con la Cina e le Coree, cos¨¬ come gli sforzi falliti di Tokyo nel cercare di ottenere un seggio permanente al Consiglio delle Nazioni Unite.

¡°Non incontrer¨¤ nessuno di Hamas senza aver preso in considerazione l¡¯opinione di Stati Uniti e Israele, e senza di loro, la visita non ha senso¡±, ha detto Osamu Miyata, professore dell¡¯ Universit¨¤ di Shizuoka, nel Giappone centrale.

¡°Sembra che il suo obiettivo sia pi¨´ che altro migliorare la sua immagine¡±, aggiunge.

Koizumi aveva progettato una visita simile a gennaio, ma ¨¨ stata rimandata dopo che il primo ministro israeliano, Ariel Sharon, ha avuto un attacco cardiaco.

L¡¯ultima volta che un premier giapponese ha visitato Israele ¨¨ stato nel 1995.

Ylenia Rosati