Greenpeace denuncia: riso geneticamente modificato sul mercato cinese

a cura di:

Archiviato in: in
6 Aprile 2006

PECHINO: Greenpeace lancia oggi l’allarme per fermare i prodotti realizzati con riso geneticamente modificato, in vendita sul mercato cinese. I prodotti in questione sono gli omogeneizzati ai cereali della Heinz, finora in vendita a Hong Kong e a Canton, oggi ritrovati anche nel resto del paese.

Il riso utilizzato è stato geneticamente modificato per resistere ai pesticidi, risultando quindi assolutamente dannoso alla salute umana, generando forme acute di allergia degenerativa.

La presenza del riso GE in questione è stata rilevata in cinque dei prodotti Heinz, mentre la compagnia americana continua a dichiarare di non aver mai fatto uso di ingredienti geneticamente modificati.

Dei cinque prodotti, due sono in vendita nei supermercati di Hong Kong, i restanti sono in commercio in tutto il paese.

Greenpeace ha lanciato l’allarme richiedendo l’immediato ritiro dei prodotti dal mercato e dichiarando inoltre la scoperta di diverse piantagioni di cereali geneticamente modificati nella regione dello Hubei.

Il Governo Cinese è intervenuto annunciando esose multe per le compagnie produttrici e ordinando l’immediato incendio delle piantagioni in questione.

Melinda Brindicci

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link