Guangdong aumenta minimo salariale

a cura di:

Archiviato in: in
13 Luglio 2006

La provincia meridionale del Guangdong aumenterà il suo minimo salariale a partire da settembre, nel tentativo di rendere la provincia una maggiore attrattiva per i migranti. Dopo l’entrata in effetto della nuova legge il 1 settembre, gli operai a Guangzhou guadagneranno un minimo di 780 yaun (97.5 dollari), rispetto a Shenzhen che ha registrato un aumento pari a 810 yuan (101.25 dollari), e 690 yuan (86.25 dollari) nelle città di Zhuhai Foshan, Dongguan e Zhongshan. Si tratta della settima volta che il Guangdong alza il suo minimo salariale in 12 anni. Un gran numero di società a fondo estero, jv e aziende private registrate nella provincia stanno soffrendo della carenza di oltre 1 milione di operai. I salari troppo bassi sono una delle ragioni del forte tasso di abbandono della manodopera che si spinge verso la regione del Delta dello Yangtze.

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link