Hong Kong: alt alle donne incinte

a cura di:

Archiviato in: in
15 Dicembre 2006

HONG KONG: Il Security Bureau di Hong Kong ha reso noto che le donne incinte provenienti dalla Cina continentale non potranno varcare il confine se non dimostrano di essere giunte a Hong Kong per motivi turistici. Diventa sempre infatti più diffusa da parte delle donne cinesi l’abitudine di recarsi nell’ex colonia britannica solo per partorire. Gli ultimi dati rivelano che nei primi dieci mesi di quest’anno, a Hong Kong sono nati 12.398 bambini da genitori non residenti, venti volte di più rispetto al 2001. Lo scorso anno il gran numero di nascite impreviste ha comportato agli istituti sanitari di Hong Kong una spesa di 25,58 milioni di dollari HK — 2,5 milioni di euro. Spesso le partorienti giungono negli ospedali in condizioni critiche.