Hong Kong, polizia indaga su Ocean Grand

26 Luglio 2006

La polizia di Hong Kong sta investigando sul produttore di alluminio di Hong Kong, Ocean Grand Holdings, che ha riferito ieri che decine di milioni di dollari sono scomparse dalle sue sussidiarie. Il presidente di Ocean Grand, Michael Yip, ha riferito in una dichiarazione che la società ha nominato Deloitte Touche Tohmatsu International come suo liquidatore provvisorio di fronte alla sempre peggiore situazione finanziaria della società. Il bilancio bancario delle tre sussidiarie della Grand Ocean in Cina si aggira intorno ai 38 milioni di yuan (3.77 milioni di euro) al 20 luglio, sotto di 880 milioni di yuan (87.23 milioni di euro) stimati a fine marzo. Ocean ha anche rivelato che il 73% della sussidiaria, Ocean Grand Chemicals Holding Ltd, e altre sussidiarie potrebbero aver registrato nei conti delle "irregolarità". La società ha quindi nominato Deloitte&Touche Forensic Services Ltd., per investigare nei conti del gruppo, riferendo il caso alla polizia.

0/5 (0 Reviews)

ti è piaciuto questo contenuto?

esprimi il tuo giudizio

0/5 (0 Reviews)