Hu Jintao: tra Cina e Russia, relazioni ottime.

30 Maggio 2006

PECHINO: Il Presidente cinese Hu Jintao, ha dichiarato oggi che le relazioni tra la Repubblica Popolare Cinese e la Federazione Russa hanno raggiunto un ‘imprecedente’ grado elevato e sono ‘condite di ovvi ingredienti strategici’.

‘La Russia è uno dei più importanti patner strategici’, ha detto il Presidente cinese in un’intervista congiunta, rilasciata ai media rappresentativi dei sei membri della SCO (Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai).

Hu ha sottolineato come il trade tra i due paesi sia cresciuto costantemente negli ultimi sette anni, e come la cooperazioni in settori quali l’energia e il militare abbia contribuito a incrementare le relazioni bilaterali tra i due stai.

‘Le due nazioni’, ha continuato il Presidente cinese, ‘hanno anche mantenuto un alto grado di cooperazione e consultazione sulle principali questioni regionali’.

Richiamandosi alla visita del Presidente Putin compiuta a marzo, Hu Jintao ha voluto sottolineare come entrambe le parti abbiano inaugurato rispettivamente ‘l’anno nazionale’ reciproco: per la Russia, ‘l’anno nazionale cinese’, e viceversa per la Cina, ‘l’anno della Russia’.

Pechino conta di incrementare la coordinazione strategica con la Russia soprattutto nel settore della cooperazione regionale.

Quest’anno ricorre l’anniversario, il decimo, dalla costituzione della patnership strategica sino-russa, e il prossimo anno sarà il quindicesimo anniversario dello stabilimento delle relazioni diplomatiche tra la Cina e i paesi membri della SCO: Kazakistan, Kyrghistan, Tajikistan e Uzbekistan.

I capi di stato dei paesi membri si riuniranno il 15 luglio a Shanghai. Evolutasi nel 2001 (prima era un semplice forum regionale, ndr) la SCO, rappresenta la principale organizzazione regionale, con il compito di monitorare l’area del nuovo Grande Gioco: negli ultimi anni gli stati membri hanno intrapreso anche esercitazioni militari congiunte.

Marianna Sacchini