I tesori di Wang Xizhi tornano in Cina

a cura di:

Archiviato in: in
13 Marzo 2006

PECHINO: Ieri Shanghai ha celebrato il ritorno dei manoscritti di Wang Xizhi, famoso calligrafo della dinastia Jin del IV secolo, con una festa di inaugurazione dell’esposizione delle opere.

"Il messaggio scritto nel periodo turbolento" è l’opera che è rientrata in Cina dopo più di 1300 anni, e rappresenta un classico dal valore inestimabile fra le opere del calligrafo.

Il manoscitto è una lettera che Wang Xizhi scrive ad un caro amico raccontando le inquietudini dell’anima in un momento poco pacifico per la storia del paese.

Nel periodo Tang, la lettera fu inviata in Giappone, per motivi ancora ignoti, e d’allora non è mai più rientrata in Cina fino a ieri.

Melinda Brindicci