ICBC lancia la più grande IPO mai realizzata

25 Settembre 2006

HONG KONG: La Industrial & Commercial Bank of China — ICBC — ha annunciato che si quoterà sulle borse di Hong Kong e Shanghai alla fine del prossimo mese di ottobre con un’offerta pubblica iniziale di 48,4 miliardi di azioni. Potrebbe trattarsi della più grande IPO mai realizzata: la banca si aspetta infatti di guadagnare 21 miliardi di dollari, di cui i tue terzi dalla borsa di Hong Kong, battendo così il record detenuto per ora da NTT DoCoMo Inc., operatore mobile leader del Giappone, che nel 1998 aveva guadagnato dalla sua IPO 18,4 miliardi di dollari. Il prospetto preliminare della banca è apparso lo scorso fine settimana sui siti web della China Securities Regulatory Commission e Hong Kong Exchanges and Clearing Lt, dove ICBC ha annunciato che offrirà 13 miliardi di azioni tipo A sulla Borsa di Shanghai prezzate in renminbi e 35,39 miliardi di tipo H sulla Borsa di Hong Kong prezzate in dollari di Hong Kong. ICBC sta seguendo il trend comune delle banche cinesi, sarà infatti la terza delle quattro grandi banche commerciali cinesi a quotarsi sulla borsa di Hong Kong. Le prime sono state la China Construction Bank — CBB -, quotatasi nel mese di ottobre 2005 con una IPO da 8 miliardi di dollari, e la Bank of China — BOC – lo scorso mese di maggio con una IPO da 11,2 miliardi di dollari. "Gli investitori sono affamati di Cina e le azioni delle banche cinesi hanno un forte impatto sul mercato", ha dichiarato Sherry Liu, vice presidente di JPMorgan Chase China in Hong Kong. Lo dimostra il fatto che alcune grandi banche di investimento sono già pronte ad acquistare le azioni della ICBC sul mercato di Hong Kong, come Merril Lynch and Co, Credit Suisse Group, Deutsche bank AG, China International Capital Corp. con sede a Pechino, and ICEA Finance Holdings. In Germania, un consorzio tra Germania e Stati Uniti guidato da Goldman Sachs, American Express e Allianz ha annunciato di avere già siglato un accordo con ICBC per acquistare il 10% del suo capitale, per un totale di 3,78 miliardi di dollari. La ICBC possiede un sesto del patrimonio delle banche nazionali. Alla fine del 2005 il suo patrimonio totale è stato stimato di 800 miliardi di dollari, per 21,4 miliardi di dollari di operation income, 21.000 filiali in tutta la Cina e 360.000 impiegati, secondo i dati riportati dal suo sito web. Il prospetto ha stimato che nel 2006 i profitti netti dell’ICBC raggiungeranno i 47,2 miliardi di renbimbi — circa sei miliardi di dollari — per un profitto netto per azione di 0,14 renminbi — circa 0,017 dollari. Nella prima metà del 2006 sono stati registrati profitti netti totali per 25,4 miliardi di renminbi, contro i 25,1 miliardi registrati nello stesso periodo dello scorso anno.

0/5 (0 Reviews)

ti è piaciuto questo contenuto?

esprimi il tuo giudizio

0/5 (0 Reviews)