Il benessere dei bambini e dei contadini tra i principali obiettivi del comitato centrale

13 Marzo 2007

PECHINO: Una sana e serena crescita dei ragazzi è stata vista non solo come lo scopo di centinaia di milioni di famiglie, ma anche come garanzia di continuo progresso nella modernizzazione socialista della Cina. Le due Leggi sono state ridiscusse ponendo in primo piano la necessità di stanziare fondi per la Scuola Obbligatoria ( problema affidato al Consiglio di Stato ); è inoltre necessario uniformare il livello ed i mezzi di scolarizzazione in tutto il Paese. La revisionata Legge sulla Protezione dei Minori evidenzia la responsabilità delle famiglie, delle scuole, della società e dello Stato, ripetendo il diritto dei minori a ricevere un’educazione ed assicurando una più forte presenza dello Stato nel provvedere alla salute fisica e mentale dei ragazzi, proteggendo i loro diritti legittimi.

Tra le nuove leggi, quella sulle Cooperative Contadine Specializzate. Per la prima volta si legittima la loro posizione nel mercato, i loro mezzi di distribuzione ed i loro metodi, dando così una svolta al sistema rurale, aumentando il livello di organizzazione tra i contadini e promuovendo l’industrializzazione dell’agricoltura. Si è comunque sottolineato che "risolvere i problemi connessi all’agricoltura, alle aree rurali ed ai contadini e costruire una nuova campagna socialista è un lungo, arduo e storico obiettivo. C’è forte bisogno di fondi, di sviluppo di infrastrutture, di nuove strade, di metano, d’acqua." Inoltre non si sono tralasciate questioni concernenti queste aree quali la mancanza di assistenza medica e di scuole.

Nonostante tutte queste difficoltà, le condizioni di vita nelle zone rurali stanno migliorando di anno in anno, anche grazie a chi inizia ad investire proprio in quelle aree.

Tra i principali obiettivi del Comitato Centrale c’è quello di rendere la Cina un paese innovativo. Proprio per questo il Consiglio di Stato ha formulato il Programma a Lungo e Medio Termine per lo Sviluppo Scientifico e Tecnologico. Durante la Conferenza Nazionale sulla Scienza e Tecnologia tenutasi lo scorso anno, ci si è dati come goal quello di rendere la Cina un Paese innovativo entro il 2020. L’argomento è stato ripreso, riaffermando il ruolo leader delle industrie e la necessità di creare una rete di collaborazione tra università e centri di ricerca.

Determinato, il Presidente Wu ha affermato: "Bisogna identificare le aree chiave e dobbiamo concentrarci sulla grande sfida dello sviluppo economico, decidendo con attenzione quali battaglie affrontare e quali no".

Petra Flamminio

0/5 (0 Reviews)

ti è piaciuto questo contenuto?

esprimi il tuo giudizio

0/5 (0 Reviews)