Il Venezuela di Chavez firma ben 13 accordi con il Vietnam

a cura di:

Archiviato in: in
8 Ottobre 2006

CARACAS: Il Presidente del Venezuela Hugo Chavez, ha dichiarato che Caracas, sta pianificando la costruzione di una raffineria in Vietnam, grazie alla vendita dei dividendi detenuti dal paese in raffinerie texane.

L’annuncio è stato dato ieri, durante un discorso tenuto da Chavez, in una conferenza stampa dove sono stati resi noti 13 accordi siglati tra il Venezuela e il Vietnam, che prevedono un raggio di cooperazione che va dal settore minerario a progetti elettrici.

Chavez, ha rilasciato detto che, il Venezuela potrebbe usare i profitti provenienti dalla vendita di una quota di minoranza della raffineria texana Lyondell-Citgo, detenuta dal paese sud americano, per aiutare il paese vietnamita.

Il contratto ha un valore circa di 2.1 miliardi di dollari, e Caracas ha fatto sapere che il ricavato dopo il pagamento delle tasse, dovrebbe essere di 1.3 miliardi di dollari americani.

‘Potremmo prendere una parte delle entrate che ci arriveranno e investirli con PetroVietnam nella costruzione di una raffineria moderna su territorio vietnamita’, questo quanto dichiarato da Hugo Chavez, senza che siano stati divulgati ulteriori dettagli.

Tra i vari contratti siglati, ve ne sono alcuni che includono la cooperazione per la costruzione di petroliere, e altri che riguardano l’aiuto che il Vietnam potrebbe dare al Venezuela nel campo dell’energia solare. È stato anche riportato che Hanoi potrebbe aiutare Caracas nella costruzione di una fabbrica di motociclette.

Tra tutti i progetti che il Presidente venezuelano sta siglando in giro per il mondo, passando dall’Iran al Vietnam, l’unica cosa certa è che voglia mantenere una promessa fatta a se stesso: usare gli idrocarburi per combattere a modo suo Washington.

Marianna Sacchini

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link