Incontro Cina-Usa: intesa raggiunta

a cura di:

Archiviato in: in
13 Aprile 2006

PECHINO: Si è tenuta ieri a Washington la Diciassettesima Commissione Congiunta del Commercio Sino-Americano, in cui le due parti sono giunte ad accordi d’intesa.

107 contratti firmati dalle compagnie cinesi con aziende americane per un valore di oltre 16 miliardi di dollari. Gli accordi riguardano imprese di elettronici, aeroplani, software ecc.

"La cooperazione economica sino-americana e il mutuo vantaggio che ne deriva, sono punto di forza e stimolo dello sviluppo dei rapporti economici e commerciali fra i due Paesi. Questo tipo di crescita e rafforzamento nella cooperazione economica e commerciale sino-americana rispondono agli interessi di ambo le parti." ha dichiarato il vice premier Wu Yi, sottolineando quindi l’importanza di risolvere le limitazioni imposte da parte americana sulle esportazioni delle nuove tecnologie dalla Cina.

Secondo le dichiarazioni del vice premier cinese, obiettivo del paese è proprio quello di incrementare le importazioni dagli Stati Uniti, ma è importante che gli Stati Uniti, da parte loro, sappiano prendere provvedimenti per cancellare le limitazioni sulle esportazioni cinesi.

Incisivo sembra sia stato questo intervento del vice premier Wu Yi sulla parte americana, il cui segretario, a seguito della conferenza, ha appoggiato la posizione cinese dichiarando che le misure per risolvere la questione del deficit commerciale, risiedono esclusivamente nell’aumento delle esportazioni americane in Cina, ma assolutamente non devono limitare le importazioni cinesi negli USA.

Oggi sono giunti i ringraziamenti di Bush al vice premier cinese. "Per l’impegno e lo sforzo compiuto a mitigare gli attriti economico-commerciali nati fra i due paesi, gli Stati Uniti ringraziano la Signora WuYi, il cui impegno è servito a rendere equi i rapporti commerciali fra i due paesi." Ha oggi dichiarato il portavoce della Casa Bianca Scott McClellan.

La prossima settimana il presidente Hu Jintao sarà in visita negli Stati Uniti per chiarire ulteriormente la posizione cinese nell’economia globale.

Melinda Brindicci

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link