India-Cina: incontro in Tibet per far rivivere Via della Seta

a cura di:

Archiviato in: in
13 Giugno 2006

GUWAHATI: Le autorità indiane e cinesi hanno deciso di incontrarsi nella capitale tibetana di Lhasa nel fine settimana per finalizzare le date della riapertura del commercio lungo l’antica Via della Seta.

Una delegazione del Ministero del Commercio indiano discuterà con la sua controparte cinese a Lhasa, questo sabato, della ripresa degli scambi commerciali al passo di Nathu La (a 4.545 metri di altezza) tra lo stato settentrionale indiano del Sikkim e la regione cinese del Tibet, sospesi dalla guerra di confine del 1962.

"Obiettivo dell’incontro è la decisione di una data per la ripresa del commercio di confine a Nathu La", ha riferito Saman Prasad Subba, direttore delle industrie del Sikkim.

Il ministro del Commercio indiano, Jairam Ramesh, ha detto di prevedere l’inizio del commercio entro luglio di quest’anno, a tre anni dall’accordo per la riapertura del Passo. India e Cina, i due paesi più popolosi al mondo, intendono estendere il commercio bilaterale, che si aggira attualmente attorno ai 14 miliardi di dollari l’anno.

Nathu La è stato un importante centro di scambi commerciali tra India e Cina, prima della sanguinosa guerra di confine, nonché una delle maggiori arterie della Via della Seta, che storicamente legava la Cina all’Europa attraverso l’Asia Centrale.

Il commercio prevede inizialmente l’inclusione di molti di quei prodotti che tradizionalmente passavano lungo la Via della Seta, ovvero seta e lana per le esportazioni cinesi, prodotti tessili e calzature per quelle indiane.

Lo scorso maggio, i vicini asiatici hanno raggiunto l’accordo sulla regione del Sikkim precedentemente contesa, riconoscendone l’appartenenza indiana e dichiarando l’impegno da ambo le parti per una risoluzione delle questioni di confine.

L’India infatti sostiene che la Cina occupa 38 mila chilometri quadrati di territorio indiano. Pechino invece reclama lo stato indiano di Arunachal Pradesh.

Ylenia Rosati

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link