India estende legge contro lavoro minorile

a cura di:

Archiviato in: in
3 Agosto 2006

NUOVA DELI: Il governo indiano ha vietato il lavoro minorile sotto i 14 anni in settori quali quello alberghiero, presso ristoranti o piccole sale da tè nel tentativo di proteggere i diritti dei bambini più poveri.

Il divieto entrerà in effetto a partire dal 10 ottobre e proibisce anche l’impiego di bambini presso spa, motel, resort turistici e qualsiasi altro centro ricreativo.

Secondo i dati forniti dal Governo, sarebbero quasi 13 milioni i bambini che lavorano in India.

La commissione del ministero del Lavoro ha raccomandato l’applicazione del divieto perché troppo spesso i bambini in India sono soggetti a violenze fisiche, traumi psicologici e abusi sessuali.

Chi viola la legge rischia fino a due anni di prigione, una multa di 20mila rupie o entrambe.

Sebbene l’India possieda già delle leggi che vietano il lavoro minorile nei settori più pericolosi, i regolamenti vengono spesso ignorati e decine di migliaia di bambini continuano a lavorare presso fabbriche che producono incenso, petardi o altri materiali esplosivi.

Ylenia Rosati

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link