India, Reliance vuole “dominare” il settore del retail

a cura di:

Archiviato in: in
28 Giugno 2006

MUMBAI: Preparandosi alla competizione prima dell’apertura tanto attesa del mercato del retail e dell’arrivo di player globali quali Wal-Mart e Carrefour, Reliance Industries, la società energetica più importante in India, ha rivelato ieri che si sta preparando a fare il suo ingresso nell’industria del retail con 5.6 miliardi di dollari di investimenti e un milione di impiegati nei prossimi anni.

La società ha costituito una sussidiaria, Reliance Retail, con una equity di 2.24 miliardi di dollari. La crescita dell’economia e della nuova borghesia, con crescenti aspirazioni e un desiderio di nuove esperienze consumistiche, hanno fatto dell’India una meta ambita per i retailer locali e internazionali.

"Il mercato indiano si sta gradualmente aprendo, mentre quello cinese diventa sempre più saturo", sostiene Fadi Farra, autore dello studio annuale sugli investimenti nel settore del retail in 30 mercati emergenti.

L’India quest’anno ha autorizzato fino al 51% di investimenti esteri diretti a retailer di brand quali Tommy Hilfiger, Nike e Timex. In base alle leggi attuali, i retailer non possono assumere la proprietà dei negozi in India, ma possono fare accordi di franchising, come nel caso di Marks&Spencer, o catene all’ingrosso come la tedesca Metro.

Secondo gli esperti, la maggior parte delle leggi che ostacolano gli investimenti esteri subiranno un rilassamento negli anni a venire, per permettere l’accesso di player globali quali Wal-Mart e Tesco. In India attualmente non ci sono negozi Wal-Mart, rispetto ai 60 in Cina, dove la società ne progetta altri 20 entro il prossimo anno.

Per il momento, le leggi protezionistiche dell’India hanno permesso a società locali quali Pantaloon Retail, RPG Retail e ora Reliance Retail di operare in India. Ma c’è ancora una forte opposizione politica per l’apertura del settore del retail agli investimenti esteri, perché preoccupati che la competizione straniera possa causare perdite di posti di lavoro presso le società locali.

Reliance Retail si sta preparando ad accaparrarsi una buona fetta del mercato prima dell’arrivo di competitori stranieri, avviando anche delle negoziazioni con noti brand di lusso quali Giorgio Armani e Manolo Blahnik.

Ylenia Rosati

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link