La CCB annuncia l’acquisizione della Bank of America (Asia)

a cura di:

Archiviato in: in
25 Agosto 2006

HONG KONG: La China Construction Bank (CCB) ha firmato ieri un contratto per l’acquisizione del 100% delle azioni ordinarie della Bank of America (Asia) Limited, la sussidiaria in pieno possesso della BOA di Hong Kong. Il costo totale dell’acquisizione ammonta a 9.71 miliardi di dollari di Hong Kong (1.24 miliardi di dollari americani). L’acquisizione è soggetta all’approvazione delle autorità cinesi e straniere e degli azionisti della CCB, riuniti in assemblea generale. Le fonti ufficiali delle due banche hanno dichiarato che l’acquisizione verrà portata a termine prima della fine del 2006. Fan Yifei, vice-presidente della CCB, ha dichiarato che, dopo l’acquisizione, il giro d’affari della CCB di Hong Kong ammonterà a più del doppio dell’attuale, ed i prestiti ai clienti balzeranno dal sedicesimo al nono posto nell’industria bancaria di Hong Kong. Ha inoltre aggiunto che l’acquisizione causerà un aumento negli utili delle azioni della CCB. L’acquisizione consentirà alla CCB di espandere la sua presenza all’estero e nel settore dei servizi bancari al dettaglio. La Bank of America (Asia) ha una storia lunga più di novanta anni ed è una delle prime banche fondate ad Hong Kong. Nel 1992 la banca è diventata parte della BOA e ha attualmente 17 centri bancari a Hong Kong e Macao. Essendo una delle banche più quotate a Hong Kong, nel 2005 la BOA ha registrato un profitto netto di 537 milioni di dollari di Hong Kong (69.2 milioni di dollari americani). La CCB è la terza più grande banca commerciale in Cina ed è quotata nella borsa di Hong Kong dallo scorso ottobre.

Margherita Matricardi

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link