La Cina difende le sue leggi sui trapianti

a cura di:

Archiviato in: in
3 Marzo 2006

Pechino: Attualmente in Cina sono in vigore leggi molto "rigorose" per quanto riguarda il trapianto di organi, riferiscono le atuorità cinesi in risposta ai rapporti presentati da Giappone e Malesia sui morti per delle complicazioni subentrate per dei trapianti effettuati in Cina. "Per quanto concerne il trapianto dei organi la Cina può vantare delle leggi molto severe", afferma Qin Gang, portavoce del Ministero degli affari esteri. "Ospedali, donatori, tutti devono attenersi ai regolamenti nazionali", sottolinea Qin Gang. Nel frattempo, proseguono le investigazioni del Ministero della Sanità giapponese e malesiano.

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link