La Cina investe cento miliardi nel problema della disparità sociale

a cura di:

Archiviato in: in
6 Marzo 2006

Il pomeriggio del 5 Marzo si è aperta l’inaugurazione della IV Sessione della X Assemblea Popolare Nazionale, occasione in cui il Ministero delle Finanze ha espresso l’urgenza nella soluzione delle questioni relative al divario sociale, quale piaga soprattutto per le regioni del confine, le zone delle minoranze etniche e quindi la Cina occidentale.

Il problema del divario sociale, si concentra principalmente fuori dalle città, dove lo sviluppo economico e commerciale ha ritmi più lenti, quindi, come ha affermato il Primo Ministro Wen Jiabao, il compito del governo sarà proprio quello di investire fondi nelle campagne e regioni periferiche.

Durante l’Assemblea sono stati stanziati capitali per 137miliardi di renminbi, ossia un aumento di 7 miliardi rispetto all’anno precedente.

A riguardo del problema della disoccupazione nelle campagne, sono invece stati assegnati oltre 1000 miliardi di renminbi, per un aumento del 14.5 per cento rispetto all’anno precedente.

La questione del divario sociale è stata una delle prime grandi tematiche affrontate nell’Assemblea ed è risultato essere uno dei problemi sociali più sentiti dalla classe politica.