Lenovo supera Hewlett-Packard: la multinazionale cinese e’ il primo produttore di personal computer al mondo

a cura di: Lorenzo Riccardi

Archiviato in: in
lenovo

Lenovo ha visto incrementare le proprie quote di mercato in Asia e negli Stati Uniti, superando Hewlett-Packard nel ruolo di leader del settore.

Mentre Hewlett-Packard ha venduto 13,55 milioni di pezzi nel terzo trimestre del 2012, Lenovo ha raggiunto la cifra record di 13,8 milioni.

La casa cinese ha incrementato la propria market share grazie ad un’aggressiva politica di riduzione dei prezzi, arrivando a detenere il 15,7% del mercato totale.

Gli analisti sostengono che il Gruppo Lenovo abbia raggiunto le migliori performance economiche mai ottenute da un produttore di personal computer, con prospettive di un’ulteriore crescita della quota di mercato.

Il mercato dei personal computer ha visto una riduzione del 8% nelle vendite mondiali, confrontate con il dato 2011. L’unico produttore che è riuscito ad incrementare i propri risultati risulta appunto essere Lenovo. La flessione delle vendite di PC può essere attribuita sia alla crisi economica in corso, sia alla diffusione di tablet quali “i Pad” di Apple o “Galaxy” di Samsung; inoltre, l’attesa del lancio di nuovi sistemi operativi come Microsoft Windows 8, tende a posticipare nuovi flussi di acquisto.

Lenovo risolta quindi uno dei primi brand cinesi a conquistare una posizione di leader mondiale nel proprio mercato, segnando un sorpasso storico sul gruppo statunitense. Dall’acquisizione di IBM del 2005 ad oggi il gruppo cinese ha messo a segno una crescita record superando tutte le aziende rivali. La strategia di Lenovo deve quindi fare i conti con un mercato in flessione ed utenti con gusti e preferenze che mutano in modo costante. Politiche aggressive di prezzo non potranno essere l’unica chiave per garantire un ruolo di leader alla multinazionale cinese in un mercato cosi’ complesso.

Lorenzo Riccardi – Dottore commercialista, Shanghai
lr@rsa-tax.com – RsA Asia

 

Lorenzo Riccardi

Lorenzo Riccardi

Insegna fiscalità asiatica presso Shanghai Jiao Tong ed è Adjunct Associate Professor alla Xian Jiao Tong Liverpool University. Si è specializzato in fiscalità internazionale all'IBFD di Kuala Lumpur e nel 2016 ha conseguito una borsa di studio per un progetto di dottorato di ricerca sulle economie del Far East presso Shanghai University. E’ segretario dell’Associazione degli Accademici italiani in Cina ed e’ stato ammesso come International Associate dell’American CPA Association, membro di Australia CPA, dell'Ordine dei Dottori Commercialisti, del Registro dei Revisori in Italia e International Affiliate dell’Hong Kong Institute of CPAs. Vive e lavora a Shanghai, dove si occupa di diritto commerciale e tributario, seguendo gli investimenti stranieri in Cina e Sud Est Asiatico. Ha ricoperto ruoli nella governance di istituzioni e gruppi societari, tra cui Giorgio Armani, Trussardi e Pomellato. E' socio dello Studio di consulenza RsA (www.rsa-tax.com), specializzato in Asia e paesi emergenti e ha ricoperto ruolo di Board Director della Camera di Commercio Italia-Vietnam, della Camera Italiana in Cina e di Chief Representative di Unimpresa a Shanghai. Ha pubblicato per Il Sole 24Ore Guida alla fiscalità di Cina, India e Vietnam, per Maggioli Editore cura le guide dei paesi dell’Asia Orientale e per Wolters Kluver è il responsabile della banca dati Asia. E’ membro del comitato scientifico di Corriere Asia e Fiscalità Estera. Per l’editore Springer cura una collana di testi su temi in ambito contabile e fiscale legati alla Cina e i suoi testi sono stati pubblicati in lingua italiana, cinese, portoghese ed inglese. Contatti: Website / LinkedIn

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link