L’India confida in 7mld dollari dai suoi investimenti petroliferi

a cura di:

Archiviato in: in
12 Aprile 2006

NEW DELHI: L’India spera di guadagnare più di 7 miliardi di dollari grazie agli investimenti in 55 nuovi giacimenti di petrolio e gas naturale nei prossimi due anni, ha riferito ieri un alto funzionario indiano.

"Speriamo di ricevere ottime offerte per tutti e 55 i giacimenti nei prossimi 2 anni", ha riferito ieri il ministro del Petrolio indiano, Murli Deora.

I giacimenti in questione si trovano sulle coste orientali e occidentali del Paese e nelle isole Andamane nell’Oceano Indiano.

Tempo fa l’India aveva già assegnato 110 giacimenti attraverso un processo di offerte altamente competitivo, per incentivare la produzione di gas e petrolio del Paese.

L’India, uno dei maggiori consumatori di energia al mondo, importa attualmente oltre il 70% del petrolio che consuma. Inoltre, consuma circa 90 milioni di metri cubi di gas naturale al giorno, sufficienti solo a soddisfare il 60% della richiesta locale.

Si prevede un aumento nella richiesta di gas naturale dal momento che sempre più industrie indiane sono desiderose di passare al combustibile più pulito.

Il Paese mira anche a costruire più centrali nucleari che usino gas al posto del carbone, risorsa sempre più limitata.

La scoperta negli ultimi anni di diversi giacimenti di gas lungo la costa indiana, insieme all’apertura del mercato a rifornimenti esteri, ha alimentato le previsioni di un aumento nel consumo di gas nel Paese. Il gas naturale infatti costa meno dei combustibili tradizionali, come la benzina importata e il diesel, e secondo gli analisti, ciò renderebbe il Paese meno vulnerabile alle fluttuazioni dei prezzi del petrolio internazionale.

Il Governo prevede inoltre un aumento nella richiesta di energia nel Paese negli anni a venire, data la rapida crescita dell’economia. Il consumo annuale del Paese di prodotti petroliferi è stimato intorno alle 127 tonnellate quest’anno, mentre la produzione domestica è rimasta stabile intorno alle 36 tonnellate l’anno.

Ylenia Rosati

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link