L’intesa continua: Tata e Fiat alla conquista dei marchi Ford

a cura di:

Archiviato in: in
17 Settembre 2007

MUMBAI: Oramai non manca più nemmeno l’ufficialità: Fiat supporterà Tata nella corsa per l’acquisizione dei prestigiosi marchi LandRover e Jaguar, attualmente posseduti dalla Ford Motor. L’azienda torinese farà dunque la sua parte nel grosso affare che il partner indiano Tata sta mettendo a punto in questi giorni, al fine di poter conquistare i due brand presenti nel portafoglio di Ford.

Un affare con numerosi zeri, a risolvere il quale dovrebbe arrivare, tra pochi mesi, un’asta indetta al fine di cedere alle migliori condizioni contrattuali l’utilizzo di alcune delle "griffe" automobilistiche più famose del mondo.

La notizia del supporto di Fiat alla società indiana era nell’aria già da diverse settimane, ma solamente con le dichiarazioni dei vertici aziendali italiani avvenute al recente International Motor Show di Francoforte i giornali del subcontinente si sono potuti finalmente sbilanciare in una serie di soddisfatti commenti, riportando che i responsabili della compagnia torinese hanno annunciato che "se Tata si dimostrerà interessata ad acquisire i marchi Jaguar e Land Rover, Fiat sarà pronta a fornire il supporto tecnico necessario".

La stessa Fiat si era d’altronde ritirata anzi tempo da una possibile corsa per l’acquisizione dei brand di Ford Motor, e Luca Cordero di Montezemolo non aveva lasciato dubbi ricordando ai giornalisti che la propria compagine sociale non avrebbe partecipato alla gara per la possibile conquista dei marchi in palio.

Anche senza le dichiarazioni del caso, comunque, probabilmente ci sarebbero stati pochi dubbi sullo sviluppo dell’affare. L’asse Torino — Mumbai funziona da tempo, e la collaborazione strategica e operativa va dunque avanti grazie all’esposizione in prima linea di Tata, mentre Fiat agirà di conseguenza fornendo l’aiuto tecnico necessario per il corretto andamento dell’operazione.

Tata — Fiat non sarà tuttavia l’unica cordata automobilistica a partecipare a una delle gare più interessanti dell’anno: sembra ormai certa la presenza di almeno un’altra azienda indiana, la Mahindra & Mahindra, che andrebbe ad affiancarsi al binomio statunitense di cui si parla da tempo, Tpg e Ripplewood.

Secondo alcune indiscrezioni, la vendita dei marchi Jaguar e Land Rover da parte di Ford Motor dovrebbe avvenire entro la fine dell’anno o, al massimo, entro i primi mesi di quello successivo.

Roberto Rais

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link