Maxis progetta l’espansione indiana

a cura di:

Archiviato in
11 Settembre 2006

KUALA LUMPUR: La Maxis Communications, la più importante compagnia di telecomunicazioni malese, sta progettando in India l’avvio di un mega investimento da 300 milioni di dollari. L’azienda, controllata dal famoso magnate industriale Ananda Krishnan, non è d’altronde inesperta in quanto a investimenti in terra indiana: nelle prime settimane di quest’anno la Maxis aveva infatti acquisito un ingente pacchetto azionario della Aircel, una compagnia di telefonia mobile con base a Chennai, ottenendo l’affare tramite un’asta cui partecipò anche la principale rivale, la Telekom Malaysia.

E proprio la controllata Aircel sarà il soggetto maggiormente coinvolto dai nuovi progetti: la presenza dell’azienda sarà presto ampliata con insediamenti nelle zone di Bihar, Himachal Pradesh, Madhya Pradesh e in Uttar Pradesh. Successivamente potrebbero esserci delle espansioni anche nei distretti di Mumbai e di Delhi.

Gli analisti, comunque, sono cauti su movimenti in queste ultime due regioni: potrebbe infatti essere difficile e rischioso entrare in un mercato già saturo come quello che ruota geograficamente attorno alle due metropoli di Delhi e Mumbai.

Roberto Rais