Nuovi passi avanti nel settore energetico tra Teheran e New Delhi

a cura di:

Archiviato in: in
27 Marzo 2006

NEW DELHI: Nonostante il voto contrario dell’India al programma nucleare iraniano, le relazioni tre i due paesi non muteranno. Queste in sostanza sono le parole rilasciate dal Premier indiano Manmohan Singh, durante i colloqui con il vice Presidente iraniano Isfandiar Mashaee, sabato a New Delhi.

Durante i colloqui sono state enfatizzate la civiltà millenaria che entrambi i paesi vantano, e la necessità di più strette relazioni soprattutto nel comparto energetico, ha riferito il portavoce del Ministero degli Affari Esteri Indiano, Navtey Sarna.

Lo stesso portavoce ha riferito che per incrementare le relazioni tra i due paesi, verrà istituita una speciale Commissione Congiunta, che avrà il compito di esaminare quali settori possano incentivare i legami commerciali reciproci.

Ma è l’energia l’argomento cruciale nelle relazioni tre India e Iran. Dopo gli sviluppi dati dalla cosiddetta ‘Diplomazia del Golfo’, che ha visto India e Pakistan sedersi a tavolino per cercare di risolvere il problema del Kashmir, si è potuto finalmente iniziare a parlare concretamente del famoso gasdotto che dal paese persiano dovrebbe arrivare nella regione nord occidentale dell’India. In dieci anni tre i progetti di costruzione di una gasline erano stati sviluppati per trasportare gas a New Delhi, due di questi passavano per il mare bypassando il Pakistan, l’altro ne prevedeva l’attraversamento. La sismicità dell’area ha sempre reso impossibile la realizzazione di uno dei primi dei due progetti, e dove la politica divise, l’economia energetica ha trovato il modo di unire due storici nemici.

Inizialmente il gasdotto si prevede che avrà una capacità di 60 milioni di metri cubi di gas, che dovranno nell’arco di due tre anni a 90 milioni di metri cubi di gas.

Questo progetto che inizialmente aveva visto l’opposizione di Washington, dopo la recente visita di gorge W. Bush a New Delhi ne ha avuto una sorta di approvazione, nonostante l’Iran sia considerato dagli Stati Uniti uno ‘Stato Canaglia’, incluso nei paesi dell’asse del male, finanziatore di gruppi terroristici, e desideroso di intraprendere il suo programma nucleare solo a scopi bellici.

Manmohan e Mashaee, che è oltremodo capo dell’Organizzazione per il Turismo e l’Eredità Culturale dell’Iran, hanno oltremodo sottolineato come vadano incrementati e approfonditi i legami nel campo turistico e culturale. All’uopo il vice Presidente iraniano, parteciperà al Seminario Internazionale AMIR KHUSRO organizzato dalla Jamia Millia Univeristy e visiterà i centri culturali di Agra, Hyderabad e Bhubanesinar.

L’India che lo scorso 26 Febbraio ha votato contro il programma nucleare iraniano h ribadito la necessità che si possa trovare una soluzione pacifica: ‘Rimaniamo speranzosi che si possa trovare una soluzione accettabile per tutte le parti’, ha dichiarato Manmohan.

A margine di questo vertice, il Gulf Cooperation Council ha avuto un incontro con i businessmen indiani venerdì scorso nello stato dell’Oman, ribadendo di auspicare un incremento dei rapporti commerciali con lo stato indiano.

Abdulrah Man Al Attiyaa, Segretario Generale dell’Organizzazione (che comprende Bahrain, Kuwait, Oman, Qatar, Arabia Saudita e Emirati Arabi Uniti) ha dichiarato che ‘un accordo di libero commercio incrementerà di volume del trade di 15 bilioni di dollari’. Il volume del commercio tra i paesi del GCC e New Delhi è stato stimato per l’anno passato intorno ai 12.8 bilioni di dollari. Il primo incontro tra le due parti si tenne a Bombay nel febbraio del 2004.

Ciononostante i membri del GCC sembrano avere più successo nelle relazioni commerciali muovendosi più come singoli stati che come organizzazione. Lo stato del Bahrein, un gruppo di trentatre isole a est dell’Arabia saudita, è riuscito a concludere in gennaio un accordo di libero commercio con gli Stati Uniti, e gli Emirati Arabi Uniti stanno aspettando lo stesso.

Marianna Sacchini

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link