Occhi puntati sugli investitori stranieri

a cura di:

Archiviato in: in
10 Marzo 2006

Il Governo cinese quest’anno intende rafforzare il controllo sulla vendita di interessi bancari agli investitori stranieri, ha detto ieri un responsabile della Banca di Cina. "Controlleremo i progressi delle banche cinesi nello sviluppare una cooperazione strategica con gli investitori stranieri", riferisce Tang Shuangning, vice presidente della Commissione della Banca di Cina, all’agenzia di stampa ufficiale "Nuova Cina". "D’ora in poi dobbiamo prestare maggiore attenzione all’accesso facilitato che hanno gli investitori stranieri presso le banche locali, e agli interessi loro concessi", ha aggiunto Tang. I commenti di Tang seguono direttamente le critiche avanzate nei confronti delle troppe concessioni agli investitori stranieri nel settore bancario cinese. Tenendo conto di ciò, investitori quali Temasek Holding di Singapore, Goldman Sachs, Allianz Group e American Express dovranno rivedere la portata dei loro investimenti in Cina.