OSEA 2008 – Oil & Gas Industrial Exhibition & conference – Previsti nuovi investimenti nel settore

a cura di:

Archiviato in: in
8 Dicembre 2008

SINGAPORE: Si e’ conclusa venerdì 5 dicembre 2008, presso il centro fieristico Suntec di Singapore, la 17^ edizione della Fiera Osea – Oil & Gas Industrial Exhibition & Conference, appuntamento biennale che ha visto riuniti, nell’arco di quattro giornate, una vasta rappresentanza di aziende costruttrici di attrezzature e macchinari per l’industria petrolifera e del gas.

La manifestazione ha visto la partecipazione di oltre 60 paesi con 1. 400 espositori su un’area espositiva complessiva di 21.600 mq con la presenza di 8 padiglioni nazionali. Si è trattato di un evento di grande richiamo per il settore delle attrezzature petrolifere in Asia-Pacifico per il quale gli organizzatori – Singapore Exhibition Services (SES) — hanno stimato un’affluenza di oltre 14.000 visitatori.

Certamente la presenza nell’area di due colossi quali la Cina e l’India, che influenzano la domanda di energia per finanziare il loro sviluppo economico in grande crescita, influisce sul dato globale e ha fatto di Singapore un appuntamento da non perdere. E’ facile prevedere, infatti, che il mercato Asia-Pacifico sarà in testa nella lista degli acquisti in attrezzature petrolifere anche negli anni prossimi futuri. La proiezione per i prossimi anni 2008-2012 fatta da Infield Systems e’ di aumento e sviluppo del mercato delle attrezzature petrolifere in Asia ( India, sud est asiatico, e Cina) in conseguenza dei 69.95 billion $ che saranno investiti nel settore ( un incremento del 95% rispetto ai 5 anni precedenti).

Grazie alla sua posizione strategica, Singapore è una straordinaria testa di ponte per la regione, anche in considerazione dell’ampia rete di accordi commerciali, che includono FTAs (Free Trade Areas) con molti Paesi e concessioni commerciali tariffe doganali molto vantaggiose.

L’ultima edizione della manifestazione, tenutasi nel 2006, ha visto la presenza di 966 espositori provenienti da 46 paesi con diversi padiglioni nazionali (Australia, Cina, Singapore, Germania, Italia, Norvegia, Regno Unito e Stati Uniti) ed ha attirato oltre 10.000 visitatori, provenienti da 50 paesi. Anche questa edizione 2008 ha visto la presenza di molte nazioni: Australia, China, Germania, Indonesia,Italia, Russia, Philippine, Tailandia, Scozia, Uk, Timor-leste, USA.

L’ICE ha partecipato per la prima volta organizzando un Sistema Italia su un’area di circa 80 mq. in cui ha ospitato 7 aziende italiane: A.E.C. Techonolgy Srl, BSA Srl, DG Impianti Industriali Spa, GBA srl, Officine Santafede Srl, Soldo srl e Valvosider srl.

L’Ufficio ICE di Singapore, oltre a seguire la realizzazione dell’iniziativa in loco, ha curato la realizzazione di inserzioni pubblicitarie a sostegno della presenza italiana, nonché di un catalogo delle aziende italiane partecipanti. Nel corso della giornata inaugurale il Senior Minister of State del Ministero del Commercio e dell’Industria di Singapore S. Iswaran e l’Ambasciatore Folco De Luca Gabrielli hanno visitato il padiglione italiano, accolti dal Direttore dell’Ufficio ICE di Singapore, Dr. Massimiliano Sponzilli.

Tra i colossi dell’energia va segnalato il debutto di Gazprom (Russia) e la presenza di molte aziende importanti del settore: Aker operations AS, CompactGTl, Douglas-Westwood Limited, Ebara International corp., energyfiles, GeoMachanics International, halliburton Asia pacific,Indonesia’s ministry of Energy and Mineral Resources, Philippine National Oil Company, PT Medco E&P, SeaBird exploration, Technip e Total S.A.

da Singapore, Fabiana Podrier Lenzi