Pechino tiene d’occhio la ricerca tecnologica

25 Maggio 2006

Pechino monitorerà tutti i progetti nell’ambito della ricerca tecnologica finanziati dallo Stato, in seguito alla scoperta, un mese fa, di un caso di falsificazione da parte di un professore cinese che sosteneva di aver sviluppato il primo semiconduttore creato in Cina. "L’incidente è servito da lezione per far capire alle autorità la necessità di aumentare il controllo sui progetti di ricerca", ha riferito il vice ministro del ministero della Scienza e Tecnologia. Chen Jin, professore e preside dell’Univeristà di Jiaotong a Shanghai, è stato licenziato dopo che il Governo ha scoperto la frode. Il prof. Chen sosteneva di aver scoperto la serie di chip chiamata ‘Hanxin’, chip usati in prodotti quali MP3 e cellulari.

ti è piaciuto questo contenuto?