PetroChina apre il Xinjiang agli stranieri

a cura di:

Archiviato in: in
14 Luglio 2006

PetroChina aprirà nove blocchi per l’esplorazione che copriranno 110mila km nel Bacino del Tarim, nella regione del Xinjiang, agli investitori stranieri, svelando risorse potenziali nell’area semi-inesplorata e promuovendo il rifornimento per il gasdotto di 3.800 km, che collega il Xinjiang a Shanghai, riferisce oggi il China Oil News. Si stima che il Bacino del Tarim di 560mila km quadrati possegga 6 miliardi di tonnellate di riserve petrolifere e 8 trilioni di metri cubici di riserve di gas.

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link