PetroChina apre il Xinjiang agli stranieri

a cura di:

Archiviato in
14 Luglio 2006

PetroChina aprirà nove blocchi per l’esplorazione che copriranno 110mila km nel Bacino del Tarim, nella regione del Xinjiang, agli investitori stranieri, svelando risorse potenziali nell’area semi-inesplorata e promuovendo il rifornimento per il gasdotto di 3.800 km, che collega il Xinjiang a Shanghai, riferisce oggi il China Oil News. Si stima che il Bacino del Tarim di 560mila km quadrati possegga 6 miliardi di tonnellate di riserve petrolifere e 8 trilioni di metri cubici di riserve di gas.

Condividi
Condividi
+1
Tweet