Primo ministro francese in Giappone: Tokyo e Parigi sottobraccio per politica energetica e coinvestimenti

11 Aprile 2008

TOKYO: Si è tenuto oggi a Tokyo l’incontro fra il primo ministro giapponese Yasuo Fukuda e il ministro francese Francoise Fillon. Argomento principale del meeting l’apertura ai lavori di cooperazione sulla tutela ambientale, riflessione che anticipa uno dei temi principali del prossimo G8 che si svolgerà in Luglio in Hokkaido.

Cinquanta minuti di colloquio in cui Giappone e Francia hanno riaffermato una sintonia di prospettive per quanto concerne la collaborazione economica e di sostegno alla crescita delle relazioni commerciali con i due Paesi e, soprattutto, alla valorizzazione di un "nucleare" pulito che traini le potenzialità energetiche e produttive.

Fukuda da buon giapponese non tarda a riaffermare la solidità storica delle relazioni diplomatiche e commerciali fra Tokyo e Parigi, ricordando per l’anno in corso il celebrarsi del 150 esimo anniversario dall’avvio delle relazioni fra i due Paesi. Il Giappone riafferma così un chiaro avvicinamento alla linea francese sia per quanto concerne l’apporto e il ruolo di Parigi nelle questioni di politica europea, che per alcune posizioni assunte dall’Eliseo per la tematica energetica e la politica di sviluppo economico dell’Africa.

L’occasione serve a sottolineare una certa vicinanza di intenti che verrà riconfermata durante il G8 a cui saranno presenti anche UK, Germania, Canada, Italia, Russia e Stati Uniti. Durante il colloquio dei due primi ministri è stata puntualizzata una dichiarazione di reciproco sostegno economico e di incentivo allo scambio commerciale e di co-investimento fra i due Paesi.

Fra le tappe che accompagnano questo incontro ufficiale vi è in agenda francese, fissata per domani, la visita della centrale nucleare della Japan Nuclear Fuel Ltd che rappresenterebbe nel settore energetico un esempio concreto di collaborazione nippo- francese. La centrale giapponese che fornirà entro la fine dell’anno energia al centro urbano di Rokkasho, nella prefettura di Aomori, monterebbe difatti un sistema sviluppato dalla France’s Areva SA.

Dal punto di vista geopolitico, la Francia riassicura al partner giapponese il pieno appoggio nel mantenimento del seggio permanente presso il consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

Per la Francia è il primo incontro dopo dieci anni di assenza dalla scena ufficiale di dialogo con il Giappone. L’Italia ha compiuto, in occasione della rassegna intitolata Primavera Italiana in Giappone, lo scorso anno, una visita ufficiale tenuta dallo stesso ex premier Romano Prodi.

Sono in molti però a sottolineare l’efficienza a concludere avvicinamenti e riequilibri di linee di governo, quali Francia e Germania per esempio, e a criticare una certa inconcludenza nostrana, stranamente supportata da una continuità comunicativa maggiore rispetto ad altri Paesi.

Link Correlati

Paolo Cacciato