Produttori calzaturieri cinesi si preparano alla battaglia con l’Unione Europea.

a cura di:

Archiviato in: in
8 Marzo 2006

PECHINO: I produttori di calzature cinesi hanno formato una coalizione di oltre 130 imprenditori, per contrattaccare agli alti dazi di esportazione imposti dall’Unione Europea sui loro prodotti.

Wu Zhenchang impresario di un calzaturificio della regione del Guangdong ha infatti dichiarato che la coalizione sta raccogliendo prove e informazioni per dimostrare che l’esportazione di prodotti calzaturieri cinesi non danneggia in alcun modo il bilancio economico dell’Unione Europea.

La Cina proporrà la revisione dei dazi imposti alle calzature nazionali proprio in occasione dell’arrivo della delegazione Europea in Cina, il prossimo venerdì.

La commissione europea incontrerà le aziende delle regioni del sud-est, quali Jiangsu, Zhejiang e altre fra le province maggiori produttrici di calzature. La visita proseguirà con l’incontro con il Ministero del Commercio Cinese e l’Associazione degli Industriali.

Il meeting sarà fondamentale per definire il valore delle spese dei dazi di esportazione, ma sarà anche l’occasione per gli imprenditori cinesi di dimostrare che i propri prodotti non colpiscono assolutamente l’economia europea.

Melinda Brindicci