Riapre l’Executive Training Programme: I manager europei in Giappone e Corea

a cura di:

Archiviato in
19 Marzo 2008

BRUXELLES: 60 manager europei avranno l’opportunità di partecipare al nuovo ciclo dell’Executive Training Programme (ETP), che ha l’obiettivo di aiutare i manager europei a sfondare nei mercati giapponese e coreano.L’ETP è un programma di sviluppo professionale della durata di un anno e offre alle compagnie europee la conoscenza e gli elementi necessari per riuscire in tali mercati.I partecipanti seguiranno, tra le altre attività:

. Tre mesi intensivi di seminari in Europa

. Sei mesi di corso avanzato su lingua e metodologia del business in Tokyo o Seul

. Tre mesi di formazione (stage) in un’azienda con base in Giappone o Corea

Il curriculum dell’ETP è fornito da un consorzio di università riconosciute a livello internazionale:

. Sciences Po, Paris

. SDA Bocconi School of Management, Milano

. The School of Oriental and African Studies, Londra

. Waseda University, Tokyo

. Yonsei University, Seul

L’ETP è uno dei programmi europei di maggior successo e prendervi parte assicura non solo un’approfondita analisi dell’economia giapponese/coreana, della lingua e del business, ma contribuisce anche ad aumentare significativamente la presenza e l’impatto delle aziende su questi mercati. In media, i partecipanti hanno raddoppiato in dieci anni il loro giro d’affari con il Giappone a seguito dell’ETS.

Perché Giappone e Corea?

Giappone e Corea sono due delle più grandi economie al mondo e offrono grandi opportunità di mercato alle compagnie europee. Il Giappone, la seconda più grande economia al mondo, è il quinto partner commerciale della UE. La Corea è una delle economie più dinamiche nel quadro OCSE: è ad oggi la dodicesima più grande economia del mondo e la UE la principale fonte di investimenti diretti in Corea.

Come partecipare?

Ci sono 45 posti disponibili per l’ETP in Giappone e 15 per la Corea. La scadenza per presentare domanda è il 30 settembre 2008.

Link Correlati

la corrispondente Fabiana Podreider Lenzi