Rischi in aumento nel settore bancario cinese

a cura di:

Archiviato in: in
16 Giugno 2006

Le autorità finanziarie cinesi ieri hanno avvertito dei crescenti rischi nel settore bancario per non essere riuscito ad applicare una serie di riforme nel sistema di gestione del back-office. Gli impiegati di molte banche cinesi spesso non hanno le capacità e la conoscenza necessaria per valutare i rischi al momento dei prestiti, sostiene un analista. Nel frattempo, Pechino sta cercando di rallentare il rapido aumento dei prestiti bancari, preoccupato di un surriscaldamento nell’economia del Paese. Le banche statali hanno aggiunto 1.8 trilioni di yuan in nuovi prestiti nei primi cinque mesi dell’anno, il 72% del target annuale, pari a 2.5 trilioni di yuan. Inoltre, sempre più scandali sono emersi nelle banche cinesi negli ultimi mesi, incluso un caso di frode di 200 milioni di yuan presso la filiale di Shenyang della Bank of Communications (Bocom).