Singapore, borsa in leggero calo, reggono i titoli tecnologici

a cura di:

Archiviato in: in
8 Giugno 2007

SINGAPORE: Il mercato azionario di Singapore ha chiuso la seduta di ieri facendo segnare un leggero ribasso, sulla scia delle perdite fatte registrare da Wall Street nella giornata precedente.

Lo Straits Times Index ha chiuso in ribasso di 17,42 punti facendo assestare l’indice a quota 3.546,33. La situazione non sembra comunque preoccupare particolarmente gli investitori, dal momento che in molti concordano nel ritenere questi leggeri ribassi come parte di una fisiologica fase di assestamento a seguito degli ingenti rialzi fatti segnare nelle scorse settimane dalla borsa di Singapore.

Gli unici titoli in evidenza ieri sono stati quelli del settore tecnologico, con la Chartered Semiconductor che è salita a S$ 1.35 mentre la Creative Technology ha guadagnato 15 cents collocandosi a quota S$ 7,85. In calo invece il settore immobiliare e bancario, dove le perdite più consistenti hanno riguardato DBS Group Holding, in calo di 20 centesimi, e United Overseas Bank, in ribasso di 10 centesimi.

La settimana azionaria di Singapore era iniziata ad ogni modo in termini estremamente positivi, raggiungendo il livello record di 3.579 punti, trascinata in particolare dall’eccellente chiusura della borsa di Wall Street nella settimana precedente; ciò in forte contrasto con il deciso ribasso che aveva caratterizzato i mercati azionari cinesi, a causa dei timori degli investitori riguardo all’adozione di nuove misure volte a scongiurare una bolla finanziaria.

Paradossalmente, proprio la ventilata possibilità che le autorità cinesi intendano adottare nuove misure in tal senso, potrebbe rappresentare, così ritengono diversi analisti, un’opportunità di crescita per le altre borse asiatiche, dove potrebbero confluire i capitali cinesi degli investitori che intendessero allocare altrove il proprio denaro.

Nella seduta di lunedi sono andati bene ancora i titoli tecnologici (+ 0,25 % per Creative Technology), mentre andamenti contrastanti hanno caratterizzato il settore bancario e quello immobiliare.

Le giornate di martedi e mercoledi hanno fatto segnare risultati decisamente altalenanti: consistenti perdite hanno caratterizzato il settorio bancario e telefonico, mentre in leggero rialzo sono figurati ancora i titoli tecnologici.

Fabio Grandin

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link