Tom Dundee, la nuova linea di preservativi thailandesi divide l’opinione pubblica

17 Agosto 2006

BANGKOK: In Thailandia negli ultimi giorni oltre che di problemi politici si discute di sesso. Precisamente di preservativi. A scatenare la polemica è una nuova linea di condoms – lanciata poco tempo fa con il nome di "Tom Dundee" ovvero "Buona penetrazione"- che ha diviso l’opinione pubblica tra chi ne vuole il ritiro e chi, al contrario, pensa che sia un’iniziativa utile. La questione è semplice: in Thailandia le aziende che producono preservativi devono avere l’approvazione del prodotto del ministero della salute, ma anche di quello della cultura. E proprio quest’ultimo si è decisivamente opposto alla commercializzazione della linea incriminata di condoms, mettendo sul banco degli imputati proprio quel nome, ritenuto offensivo, inappropriato e provocatorio. Sembra inoltre che la confezione dei profilattici ritragga adolescenti in atteggiamenti amorosi, cosa, questa, considerata da alcuni esponenti governativi un oltraggio al buon costume della società tailandese. Diversa invece è l’opinione del famoso cantante tailandese, Puntiva Poomiprates, il cui nome d’arte, "Dundee", ha ispirato l’azienda produttrice di preservativi ora sott’accusa. Per l’artista, si tratta semplicemente di una "polemica sterile", senza alcun senso. Per lui la cosa più importante è sensibilizzare la popolazione, ma soprattutto gli adolescenti, a fare del "sesso sicuro", per evitare nuovi casi di Aids o Hiv e gravidanze non volute.

Fabio Mango