Toyota, 10% di market share in Cina entro 2010, obiettivo troppo ambizioso

a cura di:

Archiviato in: in
24 Aprile 2006

L’obiettivo della Toyota Motor di raggiungere il 10% di market share in Cina entro il 2010 si è rivelato troppo ambizioso anche se le vendite hanno visto un aumento del 50% rispetto l’anno scorso, ha riferito un funzionario della società. Il gruppo ha venduto 180mila unità di auto in Cina lo scorso anno — di cui 20mila importate e 160mila prodotte da JV locali — ma la cifra è stata ridotta dal volume totale delle vendite nel Paese pari a 5.9 milioni di veicoli. Toyota mira a vendere circa 300mila auto quest’anno in un mercato che prevede vendite pari a 7 milioni di unità. Inoltre, la società sta promuovendo la sua nuova vettura alimentata a benzina e diesel, la Prius, prodotta dalla sua JV con Changchun FAW, per il costo di 300mila yuan, e la società prevede che le vendite di questo nuovo modello raggiungeranno le 3,000 unità quest’anno.

Siamo a lavoro sul nuovo Corriere Asia!

Ricevi una notifica quando sarà Online
Ok voglio ricevere la notifica :) 
close-link