Xiamen costruisce mega-terminal crociere

20 Ottobre 2006

XIAMEN: Xiamen, capoluogo della provincia costiera sudorientale Fujian, sta costruendo un mega-terminal crociere, il primo caso di un progetto così rapido nel settore: il terminal sarà pronto fra soli due mesi, ben un anno prima rispetto a quello di 130.000 mq di Shanghai, che dovrebbe essere completato per la fine del 2007 ed entrare in azione nel 2008. Voluto dall’autorità portuale di Xiamen con il sostegno del governo, il terminal potrà ospitare transatlantici del peso di 150.000 tonnellate, aprendo una nuova porta d’ingresso in Cina per il turismo internazionale. L’intero progetto, che sarà completato nel 2009, prevede 81.000 mq di terminal e area ristorazione e 345.000 mq di spazio destinato allo sviluppo immobiliare, di cui 119.000 mq per uffici, 95.000 mq per apartment service e 50.000 mq per abitazioni. La città sarà così pronta nel 2010 — anno della Shanghai Expo – per ospitare 1,05 milioni di passeggeri da crociera e ferries. Xiamen, punto di snodo per il commercio internazionale, è una mèta turistica famosa soprattutto per l’isola Piano, che ospita sontuose ville di stile europeo. La costruzione del terminal si colloca nella politica di espansione nel mercato crocieristico di molti paesi nell’area Asia-Pacifico, che possiedono attualmente una fetta del 5% del mercato mondiale, per un valore di 20-22 miliardi di dollari annuali. L’industria crocieristica sta rapidamente crescendo in Asia al tasso annuale del 12%, costituendo uno sei segmenti di maggior sviluppo nel continente. Anche Hong Kong e l’India hanno in programma di costruire due nuovi terminal, rispettivamente nell’East Kowloon e nel porto di Kochi.