Corea del Sud

Corea: nuovo modello di business? Esportare diversificando.

COREA: Un aumento del 24% in solo un anno. Questo è il risultato d’eccellenza messo a segno da Hyundai – Kia Motors nel 2010 arrivando a contendere Ford il quarto poto nella classifica mondiale costruttori. Se da una parte la Hyundai Europa appare sicura della propria potenzialità nella conquista di una fetta di mercato tale da permetterle un controllo del 5% sul mercato europeo entro il 2015, dall’altra si accumulano successi importanti in USA dove i coreani si apprestano a immatricolare le 600 mila auto l’anno. Un successo di filiera produzione, marketing e corporate asset che affascina gli accademici e che conduce alla constatazione di un modello vincente tale da far pensare a un "Korean Model" di nuova generazione e connotazione.

Firmata la dichiarazione dei 10 a Qingdao. Cina, Giappone e Corea: via agli investimenti su energia e turismo

SHANGHAI: Proprio in giorni dove la situazione geopolitica in Asia orientale è destabilizzata dalle dinamiche relazionali fra le due Coree e il ruolo di Cina e Giappone rappresenta un coinvolgimento delicato nella situazione contingente, la necessità di salvaguardare il profilo delle intese commerciali su un’area che sempre di più sta sviluppando un microcosmo di relazioni autonomo e fiorente è rilanciata proprio questa settimana da un importante summit tenutosi a Qingdao e coordinato dalla OEAED, l’organizzazione per lo sviluppo dell’economia nell’Asia orientale. Il convegno ha portato ieri alla stipula di un Trattato di Cooperazione fra la tre potenze asiatiche di Cina, Giappone e Corea e allo stanziamento di un fondo di investimento.

Torna su